GIARRETTIERE | STORIA DELLA GIARRETTIERA | USANZE E CREDENZE | Contattaci | Links

Storia della Giarrettiera

Navigare Facile

La Giarrettiera nella Storia

La giarrettiera non è sempre stato un accessorio femminile, anzi: tornando in dietro nel tempo potremo trovare numerosissime testimonianze del fatto che la giarrettiera, in epoche passate, fosse parte integrante dell'abbigliamento maschile; per precisione, la giarrettiera era uno degli accessori più diffusi ed indossati dai ricchi gentiluomini di corte già nel 800.

Una delle prime testimonianze scritte ci arriva direttamente dall'800d.C.: qui, il re Carlo Magno, come ci riporta lo storico Eginardo, suo biografo, era solito indossare delle giarrettiere per sostenere le regali calze.

Gli amanti di questo grandioso personaggio non si disperino però a questa notizia: a quei tempi, infatti, la giarrettiera rivestiva un ruolo, all'interno della società e delle gerarchie, di grande rilievo poiché indossata solamente dall'alta nobiltà; senza contare il fatto che il re Carlo Magno fu così il precursore di una moda senza tempo.

Dove

Perchè la giarrettiera divenisse parte integrante dell'abbigliamento, infatti, si dovette attendere il 1200, secolo in cui questo indumento iniziò a rientrare anche nei guardaroba femminili.

Un curioso racconto giunto fino ai giorni nostri, narra che la contessa di Salisbury, amante di re Edoardo III d'Inghilterra, perse la giarrettiera nel corso di un ricevimento; il re allora, chinatosi per risistemarla, ammonì le risatine dei presenti con la frase "se ne vergogni chi ne pensa male".

Secondo altre fonti, invece, la stessa contessa avrebbe dimenticato la propria panciera nella stanza del re dopo un incontro amoroso e, per paura che l'imbarazzante voce si spargesse tra la servitù e tra la vicina nobiltà, avrebbe ordinato tramite il re di parlarne come di una giarrettiera: l'indumento più in voga e sexy del momento.

Questi simpatici aneddoti, più o meno veritieri, sembrano però più adatti alla figura che la giarrettiera rivestì nell'immaginario collettivo a partire dal XVIII poiché, da questo momento, si iniziò ad identificare la giarrettiera come mezzo e strumento di seduzione per eccellenza, una vera e propria arma adorna di pizzi, merletti e gioielli.

Le nobildonne, infatti, iniziarono ad impreziosire le proprie giarrettiere con gioielli di ogni tipo, nastri colorati e vaporosi pizzi.

Questa moda dilagò poi a tal punto che la giarrettiera, da semplice strumento per reggere le calze, divenne, attorno al XIX secolo, una parte dell'abbigliamento di cui farsi vanto e, dunque, da mettere in mostra

Si iniziò così ad indossare due giarrettiere: la prima, più semplice, sopra il ginocchio, teneva ferma la calza, mentre la seconda, appena più giù dell'altra, veniva indossata per semplice vezzo.

L'iniziale fortuna della giarrettiera iniziò però a sfumare già verso la fine dello stesso secolo e questo indumento così ricco e particolare lasciò spazio ai più pratici e meno ingombranti reggicalze e, successivamente, ai collant ed agli autoreggenti.

Visita i Nostri Portali
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio